Cerca
  • Mattia Arduino

ESISTONO ANCORA I LOCAL?

Ieri un episodio , un piccolo e insignificante episodio agli occhi di tutti , mi ha fatto pensare e scosso .

La bici è chiaro che sia in forte espansione , vuoi per l' elettrico , vuoi perchè il rider (come da 20 anni in altre parti del mondo) fa figo? ?!!!?? , non so una vera e propria ragione forse è una somma di concause e logicamente son il primo ad esserne entusiasta.

L'ovvietà è servita , comunque detto ciò ieri mentre stavamo per andare a girare con Free Ride Garessio , lo shuttle che si occupa dei sentieri nel MIO paese e che consiglio a tutti di visitare , siamo stati paparazzati da qualche business man che ci ha pensato concorrenti , turbato da ciò ci ha segnalato su altri canali sempre gestiti da business man che vedendo girare due monete nel mondo bici ci si è lanciato a bomba senza contare che i tuffi a bomba poi hanno sempre degli schizzi difficili da contenere .

Agli occhi dei più farebbe ne caldo ne freddo , invece a me fa davvero INCAZZARE che a casa mia non sia padrone di farmi i cazzi miei e che arrivino gli ultimi improvvisati immanicati che pensano di poter fare le regole senza manco conoscere il gioco di cui dettano regole .



Primo per una ragione molto semplice esiste una cosa che si chiama rispetto , in questo caso per chi ha creato tutto ciò, chi ha dato il LA senza prendere la sovvenzione dal cugino del fratello della nonna che lavora in provincia che conosce il papa che ha comprato al mercato dell' est un furgone e un carrello e ora con diverse patacche utili come i moscerini sul parabrezza , si sente di quell' ambiente li .

Sappiamo tutti il motivo per cui esistono queste realtà , e a costo di ripetermi è solo grazie alla passione di un "ometto" che con la testa dura come la mia o forse più ha portato avanti la sua PASSIONE e ha reso possibile che nascesse Finale Ligure e di conseguenza la maggioranza delle realtà limitrofe .

Coi vari patentini purtroppo non vi hanno insegnato la passione perchè quella per fortuna NON SI COMPRA , non è quantificabile e non è da sfoggiare in parole .


Credo sia bello che tutti si stiano interessando al mondo outdoor , in questo caso alla mtb , ma credo che ci vada la massima attenzione alle varie infiltrazioni che il mondo business-legiferante sta cercando di attuare .

Anche a livello commerciale il fatto di avere di fronte realtà che non sanno di cosa parlano , confrontarsi con figure che hanno letto e imparato la filastrocca a volte e sconfortante ma mi pare che sempre più persone dell' ambiente stiano iniziando a lavorarci dentro e ciò è la via giusta per far si che il business che ne derivi sia quanto meno intellettualmente onesto .

E' chiaro che il business deve esserci altrimenti mangiare di idee e sogni rimane difficile , ci andrebbe nella gestione dell' outdoor , una parola che oggi più che mai ha sovrastato ciò che rappresenta (il territorio) un'offerta sana diretta o quantomeno consigliata da chi questo mondo lo ha creato e ha contribuito a portalo avanti negli anni , prima che si profumasse di pecunia .

Sono convinto che il periodo che stiamo vivendo è quello in cui uno stemma è più importante di quello che rappresenta, il brand supera quasi sempre la sostanza ma in questo caso zappare con le toppe e la lingua secondo me rimane difficile , per questo mi domando se da qui in poi i Local avranno ancora la possibilità di muoversi nel proprio territorio senza dover rendere conto di niente a gente che fino all'altro ieri vendeva pentole e abitava a chilometri di distanza .



Adoro il fatto che ogni spot abbia la parte per tutti , e la parte local dove preservare è la parola d' ordine, tutto ciò ha il suo stile ha il suo perchè il suo flow anche nel sentiero più scassato , tutte cose che se non si vive a 361° gradi questo ambiente non si possono capire e meno male .

Il giorno che vi fermerete a sorridere nel bosco come degli ebeti perchè quel posto , QUELLA CURVA QUEL DOPPIETTO vi trasmette VITA allora sarete felici davvero senza bisogno di mandare una lurida foto su whats app invidiosi di avere il furgone vuoto , perchè prima del carrello avete il bagaglio vuoto , e quello ci vanno anni a riempirlo con cose che non sono ne su un listino ne su un menù e tanto meno in un bando.


Cheers !



398 visualizzazioni
  • Instagram Icona sociale
  • Facebook Icona sociale

©2023 by Gling Urban Bikes. Proudly created with Wix.com

0

MY CART