• Instagram Icona sociale
  • Facebook Icona sociale

©2023 by Gling Urban Bikes. Proudly created with Wix.com

Cerca
  • Mattia Arduino

KONA OPERATOR CR 29 2019

Ebbene si , abbiamo svoltato da Norco a Kona come anticipato nella review della #konaprocess153 ( https://www.bikebustershop.com/race-report/review-kona-process-153-cr-dl-2019 ) anche per il dh .

Le geometrie le trovate al link http://www.konaworld.com/operator_cr.cfm , qui parleremo solo delle sensazioni che ci ha trasmesso la #operator che per una volta non sono rimaste tali.


L' interesse che si è creato attorno a questo mezzo ci lascia soddisfatti , alle gare e non la gente si ferma a guardarla , e l' interesse in uno dei marchi che hanno fatto la storia del gravity ci da fiducia per il futuro

Cr sta per carbonio , ma io sono convinto che sia un allusione al cr di honda ( che ho avuto in tutte le salse ) un mezzo che non finisce mai e facile da capire.


Abbiamo avuto poco tempo per provarla , solo un week end prima di partecipare all' ultima gara di #gravitalia , ma sembrava di averla utilizzata da ben di più , dico sembrava perchè l' entusiasmo del gioco nuovo , si sa , fa sempre sembrare porcherie quelle che fino al giorno prima erano space shuttle nella nostra testa.

Per fortuna dopo 10 anni di gare , le sensazioni si trasformano in riscontri cronometrici tangibili ( 10 posto per me in gara e 12 in qualifica per vanni ) i quali ci danno una fiducia smisurata nelle potenzialità del mezzo!!


Le particolarità di questo telaio sono numerose , si può montare sia 29 che 27.5 con un eccentrico del carro si fa lo switch tra i due formati di ruote , serie sterzo eccentrica , 2 possibilità di posizionamento dell asse posteriore che varia di 15 mm e si adatta al meglio ad ogni tipo di tracciato che ci si presenta davanti , carro e biella in carbonio ( escluso chainstay ) .


Ma veniamo alle sensazioni che ci ha da subito dato la #konaoperator :

Appena ci si sale sopra il pensiero è Cazzo ho sbagliato taglia.. ma si sa i giudizi e i setting da parcheggio non vanno MAI bene .. il top tube è super compatto e la sensazione è di avere una bici anni 2000 tg s-xs , ma non bisogna spaventarsi appena si prende a scendere tutto si ribalta e la bici è come se ci fosse stata cucita addosso ( fino a 177 cm per la M indicativamente ) sparisce la sensazione ginocchia in bocca e si può apprezzare la bici in totale comodità.

Le taglie sono s-m e L-XL con l eccentricità della serie sterzo la si può adattare a diverse altezze senza venir matti nel scegliere la taglia fra 4 diverse scelte , qui le si accorpa a 2 con una soluzione pratica , anche e soprattutto per chi necessita di taglie agli estremi rendendo più semplice anche la vendita dell ' usato, aspetto da non sottovalutare!!!


Momenti di paddock

Come detto appena si scende dalla seggiovia , la sensazione della ruota da 29 è da provare.. un missile nei dritti , moltissima gomma a terra nelle curve che si traduce con una sicurezza maggiore rispetto al 27,5 e avvisi prolungati in caso di perdita di aderenza, idem in frenata più gomma a terra = più potenza frenante .

L' unico accorgimento che si deve avere nel frenare è che si deve anticipare un pelo la staccata in modo da impostare correttamente e schizzare via dalla curva , si può sempre guidare aggressivi ma tenendo linee più rotonde facendola correre si avrà la massima espressione della #operator .

Se si imposta bene, la bici da centro curva in poi sembra accelerare facendoci comparire un ghigno sotto al casco =)

Impressionante la facilità di "hollare" gli ostacoli , già provato con la process, si amplifica l' elevazione potenziale del rider e se ,come a sestola ,ci sono passaggi che è meglio fare con le ruote per aria tirandola su da noi senza rampe si può temere molto meno la distanza aerea da coprire .


Nel ripido freni e sospensioni sono infiniti

I componenti sono tutti ottimi ,la boxxer world cup da 190 mm non ci ha fatto rimpiangere la fox 40 , idem il RockShox Super Deluxe Coil RC World Cup entrambi super progressivi ed estremamente sensibili nel primo pezzo per poi essere di sostegno nei grossi impatti . Abbiamo solo sostituito i freni con i code RSC al posto degli R e la risposta è davvero ottima e la potenza , anche al cimone dove la pendenza non manca , non si fa mai desiderare c è e si sente.


Fabio Vanni bubba scrub

Insomma la bici è stata sviluppata assieme a Connor Fearon , il pilota di coppa del mondo di kona , e si sente è ottima per le gare vuole e chiama velocità senza diventare macchinosa per via del 29 !



La verisone Bike Busters ha alcuni componenti personalizzati e la potete vedere dal vivo nella sede di Ceva in via a doria 28 a ( cn ) !!!


Operator versione Bike Busters


Cheers!!!







155 visualizzazioni
0

MY CART